Crea sito

È morto il piccolo Charlie

Il piccolo Charlie Gard, per il quale tutto il mondo ha sperato e pregato, è morto. E la sua famiglia distrutta, devastata. “Il nostro splendido bambino se n’è andato”, hanno commentato i suoi genitori.

Ancora una volta ci siamo accaparrati (con quale titolo?) il diritto divino di giudicare sulla vita e sulla morte. E ancora una volta abbiamo preferito la morte alla vita.
Fino a quando una società preferirà passare per la “porta larga”, adottando la soluzione più sbrigativa di “staccare la spina”, lavandosene le mani come Pilato e procurando la morte delle persone, anziché accompagnarle nella loro malattia e lottare in tutti i modi possibili per aiutarle ad uscirne vincitori, sarà una società postmoderna, evoluta e civile, la migliore delle società possibili, solamente sulla carta…

Riposa in pace, piccolo Charlie. A Dio!